Associazione Giovanni Testori

Contenuti

Il Sacro Monte di Varese

Gli svariatissimi “passi di danza”, cui il Morazzone ridusse le disperate, introverse complicazioni della pittura milanese, si diffusero come discoteche: crearono vere e proprie scuole, con le loro brave “cadenze; e questo, proprio perché, illudendo d’esser partecipi dell’“agonia” religiosa e civile del tempo, in verità, offrivano tutti i modi e i trucchi per lasciarsela alle spalle: e così divagare. G. Testori

 

Tra le Cappelle varesine alla scoperta del Morazzone, uno dei pittori più amati e poi - forse - ripudiati da Testori.

»

È anche possibile visitare la chiesa di San Vittore con le opere del Morazzone e la splendita pala del Cerano.

Per costi e informazioni non esitate a contattarci.