Associazione Giovanni Testori

Contenuti

Bergamo omaggia Gianfranco Ferroni

La città ricorda il decimo anniversario della morte di Gianfranco Ferroni dedicandogli due retrospettive.

Fino al 23 luglio la Galleria Ceribelli di Bergamo ospita la mostra Gianfranco Ferroni. Autoritratti: cinquanta opere tra fotografie, incisioni e dipinti realizzati dall'artista dal 1956 al 2000. In occasione dell'esposizione sono stati pubblicati due volumi: Gianfranco Ferroni. In memoriam e Gianfranco Ferroni. Autoritratti, con un'ampia antologia e il saggio La memoria, il presente, l'ordine, i trasalimenti di Testori (1966).

           

»

Arialdo Ceribelli, gallerista, grande amico di Ferroni, ha voluto donare alla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo 35 incisioni e 10 fotografie dell'artista. Ferroni, livornese d'origine, aveva vissuto l'ultimo periodo della sua vita a Bergamo e il suo studio si trovava a pochi metri dalla GAMeC. Il museo espone ora la donazione ricevuta, nella mostra Gianfranco Ferroni. Immagini del silenzio, a cura di Cristina Rodeschini e Marcella Cattaneo (fino al 3 luglio).

Testori dedicò numerosi saggi all'artista: proponiamo un brano sull'incontro

»

tra il visitatore e l'opera di Ferroni.

Leggi anche la recensione all'iniziative bergamasche di Franco Marcoaldi su "La Repubblica" (21 maggio 2011).