Associazione Giovanni Testori

Contenuti

Mater strangosciàs a Novate

2003-05-20, Mater Strangosciàs, Novate Milanese, Parrocchia San Carlo, via Gran Paradiso , con Sandro Lombardi

ore 21.30

Dopo aver presentato al pubblico i Tre Lai testoriani, attraverso due spettacoli memorabili, Cleopatràs nel 1996 e Due Lai (cioè Erodiàs e Mater Strangosciàs) nel 1998, Sandro Lombardi torna a interpretare l'ultimo di questi lamenti, estremo capolavoro dello scrittore di Novate che, sulla soglia della morte, aveva mascherato dietro le sagome di tre eroine dell'antichità il suo canto alla vita.

»

Un canto d'amore appassionato, struggente e disperato, cui Lombardi ha risposto con totale adesione d'attore, offrendo una delle sue prove più alte. Lucido condensato delle ossessioni artistiche e umane di Testori, i Tre Lai, canti funebri magnificamente sbilenchi e strampalati, celano dietro gli ammicchi teneramente guitteschi di memoria avanspettacolare, un fondo duro con gli interrogativi sul senso della vita, dell'amore e dell'arte come strumento di salvezza. Protagonista di Mater Strangosciàs è la Madonna, testimone estrema

»

dell'amore incondizionato, guidato da una cieca generosità. Seduta su di una seggiola di cucina, umile e dimessa, Maria chiede scusa al pubblico per non essere tanto pratica nella recitazione e poi racconta la vicenda di Gesù vista con occhi di madre, dipingendo emozioni intense e contrastanti, dove l'abbandono lirico più straziante si affianca a imprevedibili effetti comici di uno sguardo che spazia dalle sfere celesti alle piccole cose del quotidiano. La consapevolezza dello stare in scena è sempre condivisa con lo

»

spettatore e il tema del teatro nel teatro è un elemento costantemente presente, con cui Maria stempera la tensione del clima tragico. Dialoga con Gesù, con l'Angelo con i pastori di Betlemme e ha l'intensità di una figura del Trecento o di una diva del muto, che offre a chi ascolta visione fantastiche sovrapposte alle immagini nostalgiche dei luoghi lombardi tanto cari a Testori, rievocati in un linguaggio sperimentale e arcaico, dove il latino si mescola al dialetto, le espressioni forbite a quelle più vivamente scurrili.

INGRESSO »
GRATUITO Mater Strangosciàs è il primo di molti appuntamenti che tra maggio e giugno si svolgeranno a Novate:

Domenica 18 maggio Ore 17.00; Giardino di Villa Testori, sede della mostra. Pomeriggio d’archi Concerto di violinisti e violoncellisti novatesi.

Venerdì 23 maggio Ore 17.00; Salone dei Pugili, Villa Testori, sede della mostra. Testori, lo sport e la letteratura Con A. Brambilla, R. Perrone e A. Maietti; coordina Sergio Giuntini.

Domenica 25 maggio Ore 17.00; Giardino di Villa Testori, sede della mostra. La Gilda

»

del Mac Mahon Con Rosalina Neri. Al pianoforte R. Negri, regia di G. Carutti

Domenica 1 giugno Ore 17.00; Giardino di Villa Testori, sede della mostra. Pièces de Société: concerto di chitarra classica Con Nicola Jappelli, chitarra romantica. INGRESSO GRATUITO A TUTTI GLI SPETTACOLI

In caso di pioggia gli spettacoli programmati all’aperto si terranno nel Teatro Comunale Giovanni Testori, via Vittorio Veneto 18.

back