Associazione Giovanni Testori

Contenuti

...Erodiade II: Adriana Innocenti

 

« Il vestito che avevo in scena aveva delle maniche... ho dovuto rifarlo quel vestito, perché lui ha gridato:“No quelle maniche!” e le ha strappate, e strappando le maniche si è strappato anche il vestito. Via le scarpe! Quindi via le calze, via tutto, con quella sottoveste che ho nella maggior parte delle fotografie di scena. Perché lui mi vedeva in quella maniera lì... Le sedie: “Giovanni, ma la tiro?” “Sì, sì, tirala giù in platea” “Ma Giovanni, io sono senza occhiali!... » »
(da Biografia per immagini )

L'Associazione MUSICA & TEATRO

col patrocinio della

Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano

in collaborazione con il

Teatro Erba di Torino

e

L'Associazione Giovanni Testori

presentano:

Adriana Innocenti in

ERODIADE

di Giovanni Testori

regia dell’autore

Martedì 28 novembre 2006, ore 16:30

Presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano

via Festa del Perdono

Con intervento conclusivo del

professor Gianni Turchetta

docente di Letteratura e Cultura

»

nell’Italia Contemporanea

presso l’Università degli Studi di Milano

dal CS: "Sola, su un palcoscenico spoglio, Erodiade racconta il furore che le si annida nel cuore, devastato dalla passione per Giovanni Battista, il profeta che ama fino a volerlo morto. La protagonista spingerà la figlia Salomè a diventare amante del Tetrarca Erode, per far sì che le conceda la testa del profeta".

Info: erodiade84@gmail.com

GRANDE SUCCESSO: 1000 SPETTATORI E UN POMERIGGIO INDIMENTICABILE  FOTORACCONTO di Paola Marinzi