Associazione Giovanni Testori

Contenuti

Un saluto a Lucilla Morlacchi

Un saluto a Lucilla Morlacchi (1936), scomparsa ieri 13 novembre 2014. Una grande attrice del teatro italiano e una grande interprete testoriana. Prima ancora che vestire i panni di Concetta nel Gattopardo di Visconti, spetta alla Morlacchi il ruolo di Rosangela Carminati, la giovane fidanzata di Gino Candidezza (Umberto Orsini) nell’Arialda di Testori (1961).

Ma soprattutto è lei la Monaca di Monza ne I Promessi Sposi alla prova che debuttano al Salone Pierlombardo nel 1984, con Franco Parenti e la regia di Andrée Ruth Shammah:

“Tanta timidezza

»

e orgoglio nell’affrontare tre personaggi così grandi: Manzoni così mal studiato e non capito lo si è dovuto leggere nella giovinezza. Testori così poeta, e così tragico e più ancora così vivo, così acceso, così ispirato, tra gli uomini ancora vivi di oggi. Lei, la Monaca di Monza, figura oscura, piena di umanità nelle sue contraddizioni. Ecco quello che provo nel vivere questa esperienza, l’emozione di vivere con la vita che estende il mio mestiere, che si fa utile”.

Un triangolo Testori-Manzoni-Monaca che rimase una traccia indelebile

»

nella vita artistica della Morlacchi, tanto che, esattamente 20 anni dopo, decise di interpretare La Monaca di Monza di Testori – dramma scritto per Lilla Brignone e andato in scena la prima volta con la regia dello stesso Visconti nel 1967 – aprendo a Venezia la Biennale del Teatro del 2004 e debuttando poi all'Elfo di Milano.

Nella gallery: Lucilla Morlacchi con Umberto Orsini nell’Arialda, con Franco Parenti ne I Promessi Sposi alla prova e con Marco Baliani ne La Monaca di Monza.