Associazione Giovanni Testori

Contenuti

I Segreti di Milano a Bookcity

Domenica 18 novembre alle 15, alla sala Bertarelli del Castello Sforzesco di Milano. A tema paesaggi proletari milanesi in Testori e Visconti.

La Casa editrice Feltrinelli ha organizzato la presentazione del volume che raccoglie tutto il ciclo de I segreti di Milano, all’interno della grande fiera milanese Bookcity: un’occasione per festeggiare anche il ritorno dell’opera di Testori nel catalogo dell’editore che ne aveva accompagnato i primi grandi successi. L’appuntamento intitolato Paesaggi proletari milanesi in Testori e Visconti,

»

vedrà come protagonista Mauro Giori, Dottore di ricerca in Storia delle arti visive e dello spettacolo presso l'Università di Pisa. Partecipa alla presentazione anche Giuseppe Frangi. Modera l’incontro Alberto Rollo I segreti di Milano appartengono alla prima grande avventura narrativa e teatrale di Giovanni Testori. Come un Balzac ipnotizzato da una società che il secondo dopoguerra rivela fortemente caratterizzata e mobile, Testori penetra nella sua Milano: la città popolare e nuova degli anni cinquanta, segnata dalla presenza di una

»

forte e agguerrita classe operaia. Dagli scenari delle periferie che stanno crescendo e dilatandosi alla dialettale irruenza di figure avvitate nella loro apparente aneddoticità, alla nettezza con cui mettono in scena interni di torbidi intrecci famigliari, I segreti di Milano vengono disegnando – e mai come in questa edizione – un mondo, un mondo che ha continuamente bisogno di localizzazione (il Mac Mahon, Roserio, la Ghisolfa) per poter reggere l’ampiezza umana dei gesti, la potenza della rappresentazione, la grandezza, anche melodrammatica,

»

delle vicende.